07/02/2013
NovitÓ sul fronte CSL CESIL e ammortizzatori sociali in deroga dalla legge regionale del 6 febbraio 2013.
LEGGE REGIONALE 6 FEBBRAIO 2013
introduce alcune novitÓ sia per gli ammortizzatori sociali in deroga, che per la sorte dei lavoratori dei CSL e dei CESIL

Per gli ammortizzatori sociali in deroga, un emendamento contenuto nella legge, prevede che i 30 milioni di euro, stanziati come anticipazione, possano essere invece utilizzati in aggiunta alle risorse disponibili. Pertanto sarÓ possibile reinserire nei progetti di reimpiego, in essere al 2012, anche i lavoratori (circa 130) che erano rimasti fuori dal primo gruppo.
In merito ai lavoratori CSL e CESIL, alcuni dei quali erano giÓ stati prorogati da alcune province e comuni, saranno invece assunti dall'agenzia regionale per il lavoro con un contratto a tempo determinato, con comando negli enti dove prestavano servizio (province o comuni). Gli stanziamenti previsti nell'articolo 9 della legge regionale n. 25 del 2012, sono assegnati all'Agenzia regionale del lavoro nella misura residua alle risorse finanziarie giÓ trasferite o da trasferire agli enti locali che abbiano giÓ provveduto alle assunzioni.
Si tratta di una norma, alla quale deve essere data concretezza immediata per evitare che i lavoratori rimangano troppo a lungo senza alcuna retribuzione. A meno che si tratti di una leggina esclusivamente prelettorale.
Si attendono gli sviluppi tecnici e le modalitÓ con le quali si darÓ corso alle assunzioni.
in allegato la legge